massimo ha scritto un post in cui inventa, con idee di seconda mano, un nuovo genere letterario. è molto bello quel post, ché sistematizza alcune mie intuizioni del passato. allora ho pensato, massimo tritura le mie cose e le fa sue, e allora io trituro le sue cose che erano le mie cose e le faccio mie, e ho fatto un instant-blog dalla incerta sopravvivenza: soldati.