vita di blogger

tanto tempo su internet

M’ha detto Polli che l’altra settimana ascoltava la radio, dove c’era una trasmissione dove parlavano di problemi di cuore, problemi di coppia e questioni affini.

M’ha detto Polli che a quella trasmissione c’erano i conduttori che leggevano una lettera che aveva mandato un’ascoltatrice che era stata tradita dal marito.

Questa lettera, dicevano alla radio, m’ha detto Polli, diceva che l’ascoltatrice aveva beccato il marito a tradirla con una diciottenne che aveva incontrato in chat. M’ha detto Polli che la lettera che leggevano alla radio continuava dicendo che poi s’era risolto tutto, il marito dell’ascoltatrice aveva promesso che non l’avrebbe più fatto e l’ascoltatrice ci aveva messo una pietra sopra.

Ma poi, diceva la lettera, dicevano alla radio, m’ha detto Polli, l’ascoltatrice aveva trovato un messaggino sul telefonino del marito che diceva Ciao Tesoro, dormito bene, io adesso vado a lezione, ci vediamo domani? e allora l’ascoltatrice aveva capito che il marito ci era ricascato e lei non sapeva più bene cosa fare e chiedeva consiglio ai conduttori della trasmissione che c’era alla radio che ascoltava Polli, in cui leggevano la lettera dell’ascoltatrice che era stata tradita dal marito con una diciottenne che aveva incontrato in chat.

Allora poi alla trasmissione, m’ha detto Polli, avevan detto agli ascoltatori di telefonare e dire cosa ne pensavano, di questa cosa che c’era dentro questa lettera che leggevano alla trasmissione che c’era alla radio che ascoltava Polli.

M’ha detto Polli che ha telefonato un’ascoltatrice che diceva che comunque Se uno passa tanto tempo su internet, vuol dire che il rapporto non va tanto bene di suo.

M’ha chiesto Polli se doveva cominciare a preoccuparsi.

P.S. esistono evidentemente delle forze che si muovono indipendentemente da noi e fanno sì che il buon Vittorio Zambardino abbia parlato dello stesso argomento, nello stesso giorno. qui.

Technorati Tags: , , ,

Standard

20 thoughts on “tanto tempo su internet

  1. alla fiera del bue grasso, per due soldi, raccontino il mio cane ascoltò…
    e avvenne il fatto che scosse la signora, che si sentì tradita, che chiamò la radio, chebbé il consiglio, che ascoltò polli, che lo raccontò a eìo, che lo mise in un post, che lessì ìo, che prima di leggere ebbi problemi a scaricar…

    alla fiera del buégrasso, per due soldi, un raccontino, io vi narrai…

  2. io conosco uno che ha tradito la moglie con una che lavora alla radio e si occupa di problemi di coppia e il cui marito lavora con la moglie di quello che conosco io che poi ha tradito l’amante con una collega del marito dell’amante.

  3. …di quelle cose che sentivo anni fa nella trasmissione di radio2 che allora si chiamava fabio e fiamma e la trave nell’occhio… (esite ancora?l’ascoltavo sempre prima che iniziasse Golem su radio1) ….odddddììììioooo!!!!

  4. Non è detto. Il mio rapporto per esempio va benissimo proprio grazie a internet. Da quando Neri ha segnalato il sito Duepuntozero.com passo lì le mie serate anziché uscir per strada in cerca di tentazioni.

    PS. Fabio e Fiamma sono bravissimi. E vanno ancora in onda, su Radio2, in tarda mattinata.

  5. SmokingPermitted says:

    occhèi, ma la moglie tradita non ha di meglio da fare che chiedere consigli alla radio? Il passo successivo sarebbe portare marito e diciottenne da Maria de Filippi? La società è malata.

  6. non ci crederai, ma ho appena postato una foto su flickr e l’ho chiamata smoking permitted
    http://www.flickr.com/photos/moto/61237865/

    incredibile.

    è vero quanto tu dici. in effetti tutta la situazione potrebbe essere riassumibile nello scontro che c’è tra gli old media e i new media, che racchiudono in sé modi diversi di concepire la vita. il reality non è altro che il tentativo di applicazione di un’interattività non propria ai vecchi mezzi, per evitare che vengano surclassati, no?

    o no?

    ciao ;)

  7. polli dovrebbe stare tranquilla, non sarà internet a rendere infedele uno di indole fedele, basta sapere di che indole sei e preoccuparsi a prescindere. Per non saper nè leggere nè scrivere, io gioisco del fatto che il mio ragazzo a casa non ha nemmeno il telefono! :-)

  8. ma qualcuno ha l’email della diciottenne? (voi vi perdete sempre dietro alle futilità e tralasciate gli aspetti importanti delle cose

  9. eh già! perché magari qualcuno si chiede chi sei e allora andrebbe a visitare il tuo blog. e invece non c’è l’indirizzo… :)

  10. Francesca says:

    Ragazzi ma avete ascoltato la poesia di un certo Giuseppe Mincuzzi pubblicata sul sito di Fabio e Fiamma? Non vorrei dire una bestemmia, ma secondo me, si avvicina molto al Califano di una volta…..ho pianto.

    Grazie poeta
    Francy

  11. non sono il signor Educandato Femminile Statale Agli Angeli, bensì un abusivo sul computer della scuola, e vi scrivo perchè non ho altro da fare. Bene. L’intrinseca futilità di questo messaggio è pari all’importanza di rispettare le leggi di uno stato, che sono di per sè coercizioni ipocrite ad una morale che in quanto tale è fittiziaq e autolimitante. Vivere secondo gli istinti è molto più appropriato, purchè sia nel rispetto dell’altrui persona fisica e mentale.
    Ho parlato a sproposito, ma non mi interessa.
    Buongiorno

  12. Pingback: ZetaVu: Da dove dgt?

  13. Pingback: ZetaVu: Social Networking

Rispondi