Io, se c’era da comprar la Coca Cola o la Pepsi Cola, io sceglievo la Pepsi Cola, e se c’era da sceglier tra la Pepsi Cola e la Ben Cola, io sceglievo la Ben Cola. E non è una questione di gusto, perché io di gusti non me ne intendo, è proprio per una questione di prender la parte di qualcuno che lo sai che è minoritario: proprio il fatto che è minoritario te lo rende più simpatico, e allora lo appoggi, e se del gusto non te ne frega niente, è normale, per me, tener le parti di quello che perde.

Anche il calcio, io non capisco niente di calcio. Io non capisco neanche perché uno dovrebbe agitarsi per il calcio, tener le parti di una squadra invece di un’altra, e tutti quei lì, i cosiddetti tifosi, che tengon esagitatamente per una squadra invece che per un’altra, io non li capisco tanto bene, a meno che non giochino loro stessi per quella squadra lì, o avessero dei parenti che ci giocano. Io, se avessi un cognato, e se questo cognato giocasse per la squadra del Lazio (mi dicon che si dice La Lazio, ma questa è un’altra cosa che non ho mai capito), be’, se questo cognato giocasse per il Lazio, io sarei contento se lui facesse gol e vincesse le partite, e poi, quando mi viene a trovare gli direi, Bravo cognato che hai fatto gol sei il capocannoniere.

Solo che non ce l’ho, un cognato.

E allora io il tifo, che è una malattia che, come dice wikipedia, a seconda del tipo di microorganismo da cui è provocata, si distingue in: Tifo addominale, provocato dalla Salmonella typhi (tifo addominale o febbre tifoide); Tifo endemico, provocato dalla Rickettsia mooseri (tifo endemico o murino); Tifo esantematico, malattia provocata dalla Rickettsia prowazekii (tifo epidemico o esantematico o petecchiale), non lo so, il tifo, io, non pratico, non son avvezzo, e dopo che ho letto quelle cose lì che ho ricopiato, non so neanche se ci tengo particolarmente.

E allora se giocan per esempio l’Italia contro la Romania, io son uno che istintivamente si ritrova a parteggiar per la Romania, perché mi sembra che abbia delle possibiltà in meno di vincere, perché mi sembra che poi oltretutto la Romania, a livello politico-mediatico, come si dice, ultimamente l’Italia non l’abbia trattata tanto bene, e allora mi vien proprio dal sangue, di parteggiar per la Romania.

Poi se c’è la Romania che gioca contro l’Olanda, allora lì sospendo il giudizio, perché la Romania contro l’Italia è un conto, ma la Romania contro l’Olanda, non saprei.

È che gli olandesi son vestiti d’arancione, e a me piace, come colore, l’arancione.