26 thoughts on “What would Jesus do?

  1. Condivido in parte questa sensazione di inutilità e d’impotenza di fronte a quello che succede. A mente fredda, però, mi dico “è quello che vogliono loro”.

  2. hai ragione. io ne ho scritto venerdì notte ma sull’onda di una incazzatura potente, per il resto, bisognerebbe TUTTI rispettare il dolore e le decisioni di una famiglia che sta soffrendo in modo inimmaginabile da 17 anni. Purtroppo stiamo assistendo ad un massacro mediatico nel nome di amore e vita che in realtà non ha nulla a che fare nè col primo nè con la seconda.

  3. brutta cosa quando rimangono i colpi in canna…

    (ti capisco, l’atmosfera è avvilente. ma io più che altro sono molto, molto arrabbiata)

  4. Era da anni che non arrivavo ad un tale senso di nausea e rabbia davanti ai notiziari e non so se mi facciano più schifo i politici che – purtroppo – sono ora al governo – sebbene non credo sarebbe cambiato molto con quelli della parte “opposta” – o i membri di quel tumore istallato da secoli nel corpo del paese e che prende il nome di Vaticano. Scusate, ma non ce la faccio proprio più.

  5. Rabbia ? Impotenza ? Disillusione ? E con tutto ciò, possibile non si possa fare nulla ? Dobbiamo restare in balia di questi sciagurati ? AIUTO !

  6. opaca massaia says:

    Io voglio scendere.sono disgustata da questo teatrino finto peloso cristiano,che di cristiano non ha nulla.

  7. cica says:

    usare la vicenda tragica di una donna e di una famiglia per scopi politici è cosa di una bassezza e di una vigliaccheria allucinante e vergognosa. Se potessimo farli smettere….

  8. maeandro says:

    Sull’argomento io, mia moglie ed il figlio maggiore abbiamo tre idee diverse. Una sola cosa in comune: lo schifo per i media, i politici e i religiosi che ci marciano sopra. Ma lasciamo in pace la fede. Chi ha la fortuna di averla, forse e credo forse, supera meglio quei momenti.
    Il colpo in canna riciclalo per qualcos’altro.

  9. chiara says:

    Io invece, che fino ad un paio di mesi fa non avrei avuto niente da dire sulla faccenda, insomma la consideravo uno dei tanti momenti amari della vicenda umana, oggi avrei un sacco da dire, ma non sui coma irreversibili,piuttosto su questa faccenda dell’alzheimer di Berlusconi. Questo vecchio rincoglionito si sveglia una mattina e si fissa su una cosa a caso… Con evidenza il vecchietto non ha il minimo interesse sulle questioni di ETICA, eppure un giorno si è svegliato con il pallino, ha scomodato il Capo della stato e il Padre Eterno. Piccolo uomo che non finisce mai di stupirmi.

  10. @ s|a: il tumore vaticano è congenito allo stivale. infestante, metastatizzato a tutti i livelli. è nell’aria che respiriamo.
    sono molto più meravigliato dell’esistenza di qualcuno che aneli la cura, che della maggioranza (?) di eutanasizzati dal verbo dell’erede di Pietro e compagnia esternante.

  11. Posso solo dire una cosa. Lei o chi per Lei glielo ha messo in quel posto molto prima.
    Io prego perche’ gli italiani la smettono di nutrire quei rincoglioniti ladri lassu’ in alto. Tutti.

Rispondi