Stamattina, a colazione, c’era un papà americano, con una bambina americana di quattro o cinque anni, lui era lì, mentre mangiavo, era lì che cercava di spiegarle la tettonica a zolle. Io ascoltavo, e mentre ascoltavo ho mangiato una pasta alla cannella che aveva un sapore di cannella fortissimo, che poi dopo anche il caffè sapeva di cannella, e anche l’insalata che ho mangiato a pranzo, quattro ore dopo.