Stamattina stavo tornando dalla posta, sentivo il cellulare vibrare. Ho guardato in tasca, in quella tasca lì avevo solo le chiavi, e lo so per certo, che le chiavi non vibrano, ma ho toccato, non vibravano. Non avevo altro in tasca, che strano, cos’era che vibrava? Era mica magari come quando sei fermo in treno, che parte il treno vicino, e tu lo vedi muoversi e ti sembra di muoverti tu? Non è che magari le chiavi eran ferme ed ero io che vibravo? Chissà se si vedeva, da fuori.
Mentre questi pensieri occupavano la mia testa ho notato che qualcuno aveva lasciato della carta fuori dalla finestra del mio ufficio, carta oleata, sporca di pizza. L’ho raccolta, e mentre andavo al bidone dei rifiuti ho pensato che meno male han lasciato solo la carta, che io stamattina di pizza non avevo proprio voglia. Magari focaccia, ma pizza no.